ClickCease
 
  • utenza2mv

5 maggio, Giornata Mondiale dell’igiene delle mani - l'importanza della prevenzione

Ogni anno dal 2005 l’OMS si impegna nella sensibilizzazione dell’igiene delle mani. In particolare l’Organizzazione ricorda quanto un gesto estremamente semplice e meccanico sia indispensabile per prevenire l'infezione e la trasmissione di virus e batteri.

Mai come nell’ultimo anno è emersa l’importanza di igienizzarsi correttamente e ripetutamente le mani. Nello specifico in ambito assistenziale, effettuare un lavaggio corretto, previene il passaggio di microrganismi responsabili di malattie infettive più o meno gravi quali le ICA (Infezioni Correlate all’Assistenza).



Mani e batteri

Osservando più da vicino i batteri che entrano in contatto con le nostre mani, circa il 20% sono agenti non patogeni, i quali non arrecano danni al nostro organismo. Al contempo però, esistono virus e batteri presenti nell’atmosfera o sulle superfici con cui veniamo in contatto, estremamente dannosi e nocivi per la nostra salute. E' per questo motivo che un lavaggio accurato, con prodotti idonei ed eseguito correttamente, è sufficiente a tutelarci e ad eliminare la maggior parte di agenti patogeni indesiderati.


Quando lavare le mani

Abbiamo compreso quindi che osservare una corretta igiene delle mani è un fattore imprescindibile per limitare la trasmissione di malattie. In particolare, lavarsi periodicamente le mani è una buona abitudine sia per la nostra salute che per quella del prossimo. Inoltre va sottolineato il fatto che, attenersi ad una corretta igiene è fondamentale non solamente quando le mani sono effettivamente sporche, ma anche e soprattutto:

  • prima - di toccare occhi, naso e bocca; - di assumere farmaci; - di mangiare;

  • prima e dopo - essere entrati in contatto con una persona malata o aver effettuato medicazioni; - aver maneggiato cibo (specialmente crudo); - l’utilizzo dei servizi igienici;

  • dopo - aver maneggiato soldi; - essere stati in luoghi pubblici - mezzi di trasporto, locali; - essere entrati in contatto con altre persone.

Come lavare le mani

Come ricorda il CDC (Center for Disease Control and Prevention), il modo più efficace per prevenire la diffusione di infezioni è rispettando una puntuale igiene delle mani. In particolar modo, per garantire un’adeguata pulizia, bisognerebbe:

- sfregare le mani per almeno 50-60 secondi se si dispone di sapone;

- disinfettarsi le mani con soluzioni alcoliche per almeno 20-30 secondi (asciutte, altrimenti non è efficace).